domenica 25 giugno 2017

...Sguardi, passi falsi, ritratti, capodanni... (I miei anni 90)

Scrivo il post in ritardo ma credo che sia il momento giusto per qualcosa di leggero, perché avrei tante cose di cui aggiornarvi, ma rimanderò al prossimo appuntamento.
Si tratta del gioco lanciato dal blogger più famoso dell'Internet, MikiMoz, che a me è stato passato dal buon Riccardo. In teoria dovrei parlarvi dei miei anni 90, ma siccome il post sarebbe del tipo "ero nata da poco, fine" mi è stata concessa una deroga con la possibilità di spostarmi di un decennio.

Vi avviso subito che scoprirete probabilmente cose molto imbarazzanti di me, leggendomi.

Musica
In quegli anni ero ancora piuttosto piccola ma è proprio in quel momento che nasce il mio amore profondissimo per Tiziano. Ero ancora alle elementari e per ascoltarlo mi chiudevo a chiave nella cameretta per non farmi beccare da mia sorella grande, perché il primissimo CD e lo stereo erano suoi. Ero proprio già ossessionata da quel disco, lo ascoltavo ogni giorno e quando poi ho scoperto che Rosso Relativo aveva dentro il mio nome...
Siccome quelle prime canzoni erano molto ballabili ci costruivo sopra anche delle coreografie da far paura, che se mi mettessi adesso a ripeterle Shakira levati proprio. Il pallino del ballo mi rimase per moltissimi anni, mi ero anche iscritta a scuola, ma ero troppo timida per continuarlo così abbandonai ancora prima del primo saggio, proprio la lezione dopo quella in cui erano arrivate le scarpette.
Tiziano comunque non era l'unico che ascoltavo. Nel decennio 2000-2010 c'era ancora Max Pezzali come piaceva a me, in particolar modo ricordo che mi ero affezionata parecchio a "Lo strano percorso". Poi c'erano i canali musicali che mi sciroppavo dalla mattina alla sera, in cui passava di tutto tipo gente che penso di conoscere solo io (ad esempio loro o loro), e la cosa terrificante è che dopo anni me li ricordo pure...
Nel 2010 avevo 17 anni ed anche in quel periodo (in realtà poco prima) c'è stato una imbarazzante pagina di vita in cui ascoltavo canzoni da truzzi e musica neo-melodica, testi contraddistinti, questi, dalla presenza imprescindibile di qualcuno o che parlava al telefono o che veniva tradito/tradiva e chiedeva perdono.
Che cosa raccapricciante.

Cinema
Al cinema ci andavo e ci vado ancora oggi poco. Non perché non mi piacesse/piaccia, ma perché quando uscivo preferivo stare altrove con le mie amiche. Ricordo di esserci andata sicuramente per vedere This is it, il film su Michael Jackson's, che la sala era semi vuota e che mia sorella imitava l'urletto che faceva lui durante i balletti scatenando le risate dei pochi presenti.
Ho anche un raccapricciante ricordo di quando mi sono lasciata convincere ad andare a vedere Amore 14, il film di Moccia. Una cosa terribile, veramente. Mi ha spaventato più quello che Paranormal Activity, il quale invece è stato una delusione pazzesca. Per continuare il tour dell'orrore sarei dovuta andare a vedere anche "Ho voglia di te", ma mi salvò il fatto che sono una persona orribile.
Comunque, ricordi di film più piacevoli li ho legati al fatto che c'è stato un periodo in cui mio padre portava spesso mia sorella minore e me a guardare i cartoni. Avevo 10 anni, guardavamo "Koda fratello orso", era bello ma non lo era quel momento della mia vita, nella mia famiglia.

Film
Di film non ho ricordi in particolare. Anzi, ne ho uno e me ne vergogno. Sopra ho parlato male e con raccapriccio dei film di Moccia perché ero più cresciutella ed avevo messo su coscienza, ma la verità è che appena uscito mi ero innamorata follemente di "Tre metri sopra il cielo". Lo so, lo so, lo so. Non mi guarderete più con gli stessi occhi, ma mettetevi nei miei panni. Avevo 11 anni ed ero alle prese con le primissime cottarelle. Tutte sognavano il tipo maledetto e tenebroso come Step, che ti ruba il cuore e fa lo stronzo. Col senno di poi, crescendo, ho capito che ai tipi così io posso solo spaccare la faccia ed i denti.
Comunque, accantonata la parentesi imbarazzante, mi sono ben presto innamorata dei film horror/splatter. Ma purtroppo non ne ho ancora trovato uno degno di nota.

Fumetti e letture/Libri
Fumetti nulla ma letture a go-go. Ho sempre amato leggere, da quando ho imparato a farlo. Mi sono presto innamorata di Piccole donne e Piccole donne crescono, ma spaziavo su qualsiasi cosa. Alternavo racconti prettamente per ragazzi a letture più impegnative come thriller, horror, biografie.
Insomma, non avrei modo di stilare una lista completa perché sarebbe parecchio lunga, ma questo era l'andamento, insomma.

Giochi
Siccome fino a buona parte degli anni 2000 ero una ragazzina (direi quasi viziata data la mole di cose che mi concedevano i miei genitori) di giochi ne avevo tantissimissimi. Non amavo le bambole e prediligevo cose più creative o giochi all'aperto, ma ricordo che adoravo questa, regalo generosissimo di mio cognato e mia sorella i quali mi hanno regalato anche un bellissimo computer -da bambini- dell'Oregon Scientific, con cui imparavo la matematica, l'inglese, ecc. Mi è durato in ottime condizioni finché non lo hanno intercettato i miei nipotini. Poi adoravo con tutto il cuore i giochi in scatola della Sapientino: avevo quello stile piccolo chimico, quello di botanica e così via. E' una passione che ho trasferito anche ai nipotini che hanno ricevuto queste meraviglie a bizzeffe (anche per la mia gioia, eheh).
In assoluto il mio preferito era Bobby, ovviamente, il mio cane bellissimo di peluche.

Videogames
Sono sempre stata attratta dalla tecnologia, tanto per quanto riguarda i telefoni, tanto per tutto il resto. Quindi, nonostante le mie coetanee fossero poco interessate a queste cose, io alla promozione a pieni voti alle medie, mi feci regalare la Playstation 2 dal mio generoso papà. Ci giocavo spesso, mi arrabbiavo e diventavo pazza, quindi la spegnevo e la maledivo. Avevo giochi vari, mi ricordo in particolare Rayman ed il gioco costosissimo del Wrestling, forse del 2006. Potrei cercarlo ma sarebbe un lungo lavoro. La consolle, comunque, l'ho abbandonata dopo un po' e quindi è ancora nuovissima nel mio salone. E' successo lo stesso con la Wii, anche se in questo caso un giorno papà è tornato a casa e ci disse, di sua volontà, "guardate che vi ho comprato!".

Televisione
A palla proprio. Guardavo molti cartoni da piccola e poi quei programmi adolescenziali che mandavano in onda su Disney Channel. Era in assoluto il canale più gettonato in quegli anni, da me e dai miei amici, insieme a Cartoon Network, in cui mandavano cartoni animati più che diseducativi (tipo Mucca e Pollo). A parte quelli, crescendo non ho avuto attenzioni particolari per un programma piuttosto che per un altro. Comunque non ho mai guardato Uomini e Donne ed affini.

Look
La moda continua ad interessarmi molto poco. Non ho mai avuto uno stile particolare. Verso gli anni delle superiori ho cominciato a capire che ho dei gusti semplici e che amo le cose strette e non quelle che scendono morbide. Comunque in quegli anni ricordo rilevante è stato il colore dei miei capelli. Non ho mai fatto tinte ed affini, perché ho un colore che mi piace molto, ma per un periodo di tempo ho tenuto le extension colorate. La mia colleziona vanta(va) le seguenti tonalità: rosa, bianco, rosso, blu, viola (molto viola). Non tutti insieme comunque, eh ^.^

Life
Qui potrei spaziare molto, anche troppo. In ordine cronologico potrei dire:
tanta aria aperta, arrampicamenti vari e pericolosi (come vi avevo detto), la compagnia di moltissimi animali (cani in primis, incominciando dalla mia bellissima Laika che è con noi da quando ero bambina ma anche un pony che papà mi regalò anche se io ho sempre avuto paura dei cavalli. Comunque lo trattavo amorevolmente, avevo imparato ad avvicinarmici anche tranquillamente e quando non potemmo più prendercene cura lo regalammo ad una famiglia) e delle mie amiche di infanzia che abitavano vicino a me. Poi le prime uscite nella piazza del paese, le compagnia immense che si sono perse per strada, la scuola superiore che mi piaceva tantissimo e gli studi, i primi passi verso il diventare adulti. Le prime delusioni, le volte in cui credevo che il mio cuore si fosse spezzato ed invece ero solo troppo piccola per capire la verità.

Ricordo dell'epoca
Ne metto due in uno.
In primo luogo, ovviamente, parte delle mie agendine ed i miei diari. Come detto più volte ho sempre scritto e collezionato le mie parole e le mie esperienze nero su bianco. Lo faccio ancora ora e credo che non smetterò col tempo. Sono dei ricordi importantissimi.
Il secondo è il mio telefono bellissimo. L'ho usato per anni, dal Novembre del 2007 fino al primo anno di Università (anche se qui usavo anche il BlackBerry per motivi logistici) . E' ancora in ottime condizioni ed è rimasto come l'ultima volta che l'ho usato. E' un ricordo importante perché dentro c'è di tutto. Tutti i miei ricordi di quegli anni venivano sistematicamente annotati anche nelle note di quel telefono. Non l'ho mai più riacceso perché non ci sono cose che ho bisogno di rivedere, ma è comunque nel mio cassetto e volendo è ancora utilizzabile come nuovo.

Insomma, si conclude qui il mio giro turistico nel decennio della mia adolescenza.
Ringrazio Riccardo per questo gioco e chi ha voluto leggere il mio post super lungo. Per quanto riguarda le persone da nominare decido di derogare e di farlo fare a chiunque ne abbia voglia liberamente. 

Una buona giornata, a chi non è come neve...


22 commenti:

  1. Grande post!

    La cosa che mi ha subito colpito..ma tu sei amante di Horror-splatter e non me lo dici urlando? L'ho saputo da un commento del Mauri, ma pensavo "esagerasse". Ora ho avuto piena conferma :D. Comeeee non hai trovato film degni di nota. Il cinema di quel genere ha un sacco di titoli interessanti. Dovremmo parlarne a lungo. Ma andiamo per ordine.

    Partiamo dalle canzoni. Volevo sottolineartelo in qualche commento questa cosa di Rosso Relativo (canzone che mi piace molto, lo ammetto), ma non l'ho fatto perché la Paola della canzone non ti assomiglia :D. "Lo strano percorso" è una canzone che amo anche io, così come a quei tempi guardavo spesso Mtv, ma quei gruppi che citi li vedo e li sento ora per la prima volta.

    Cinema: mi piaceva molto andarci da piccolo, da grande invece nada (colpa anche dell'avanzare della tecnologia :D, capisci a me). Comunque brava, per vedere i film di Moccia ci vuole lo stomaco, altroché Cannibal Holocaust :D.

    Film: ma quindi a 11 anni avevi le prime cotte? Io a 11 anni avevo la cotta..per Batman :D (quello della serie animata). Nel senso che ancora pensavo a giochi e cartoni, cartoni e giochi.

    Libri: "Piccole Donne" è un libro che penso caratterizzi la crescita di tutte le ragazze, io ricordo la mitica parodia Disney.

    Giochi: "Pasta e pizza" mi ricordo che lo citasti in qualche commento e penso che fu quello il commento da cui ho capito che io, anziano, stavo parlando con una giovane :D. E sono contento che piace anche a te fare regali ai nipoti...Viva anche Bobby, io adoravo Sgusghy, il draghetto di mia sorella!

    Videogiochi: non hai citato Fifa :D. Non ti ci vedo a giocare con il videogioco del Wrestling :D.

    Televisione: in sostanza non conosco i cartoni animati anni 2000, ad esempio "Mucca e Pollo" li conosco di nome, ma non pensavo fossero diseducativi :D.

    Look: terribili le extension colorate :D.

    Life: adoro i ricordi delle tue arrampicate :D. Ma il pony? Quindi vivi in una casa con molto spazio verde?

    Per concludere, bello il ricordo dell'epoca con la foto dei tuoi cimeli...Quel telefono me lo ricordo bene, era quello di un mio amico!

    RispondiElimina
  2. Te l'ho detto che mi piacevanooo, mi dicesti anche che allora dovevo recuperare i tuoi vecchi post. Io ti ho risposto che però a me piace il genere psicologico o splatter, appunto, e che non vado d'accordo coi film poco recenti xD

    La Paola della canzone è la cugina di Tiziano e non tutti sanno che quella canzone in realtà parla di quando lui era bulimico. È una canzone bellissima, moltro introspettiva in realtà e lui in quei primi video sfoggiava anche la sua bravura nel ballo *.* Lo strano percorso mi piaceva perché lo ascoltavo in un periodo in cui stavo vivendo una specie di crisi adolescenziale xD e quindi mi sentivo molto vicino a quelle parole molto semplici però che arrivavano. D'altronde, lo dicevamk con Maurizio qualche tempo fa, Max piace per questo: non ha una voce spettacolare, i testi non è che siano chissà quanto ricercati, però vuoi o non vuoi arrivano a chiunque.
    Io più che MTV mi ricordo canali come Music Box, in cui passavano ste tamarrate che veramente, penso di conoscere solo io ahah.

    Il cinema mi piace, come detto, ma vince sempre la pigrizia di poter usufruire della tecnologia, come hai detto tu. Quando sono a Roma però con Maurizio ce lo concediamo, anche perché ho scoperto di essere dipendente dai popcorn con 30 kg di burro. Roba che se non fosse che mangio relativamente poco a quest'ora peserei una tonnellata per le schifezze che mi sparo xD

    Ad 11 anni ero alle medie e per cotte intendo che c'erano i ragazzini carini ed io pensavo che mi piacessero ma non sapevo neanche cosa significasse xD come detto in un altro post, non ho bruciato le tappe, ero molto ingenua e tranquilla quindi mi limitava a scrivere i loro nomi sul mio diario e poi cancellarlo per la successiva cotta di turno xD comunque ora che ci penso, forse non era proprio ad 11 anni ma comunque quegli anni là. Ah, dicevo a tutti e sognavo di avere un fidanzato alto, moro e con gli occhi verdi. Indovina Maurizio com'è? ^.^

    Per Fifa si, non l'ho citata perché non lo avevo. Ci ho giocato per la prima volta quella volta del post, con Maurizio ed i nipotini. Ed ho vinto al primo colpo, anche se Maurizio mi dava informazioni sui tasti (perché è invidioso xD). Ho un talento naturale ed innato, ahah. Per il wrestling, lo so, fidato che se mi vedessi personalmente lo diresti ancora meno xD invece sono una persona piuttosto versatile xD non sono per nulla una maschiaccia però mi piace molto giocare e mettermi in gioco, soprattutto in queste cose in cui ci si può solo divertire :) e comunque c'è stato un periodo in cui AMAVO guardare la WWE, Smack Down, Raw, ecc ^.^

    Le ciocche colorate erano bellissime, mi stavano benissimo :)
    Mucca e pollo sono i cartoni peggiori che abbia mai visto XD non so come li mandassero in onda xD

    A casa mia ho moltissimo spazio. Per questo posso tenere molti cani; vivono tutti liberamente, possono scorrazzare dove vogliono ed infatti anche il pony aveva tantissimo spazio anche lui. Il mio papà ama tenere l'orto e la campagna, quindi abbiamo anche i coniglietti, i maialini, le gallinelle, ha anche i pavoni e poi non so perché non frequento quella zona della mia abitazione ahah xD

    Infine, il mio Nokia (si chiama Nino xD) l'ho desiderato da quando l'ho visto la prima volta (nel video di Iglesias "Do You Know?") E papà e me lo comprò :) *.*
    L'ho tenuto come l'oro :) pieno di canzoniiii

    RispondiElimina
  3. Ho scritto dal telefono e rileggendo vedo 3000 errori xD Spero si capisca lo stesso ahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ora ricordo quello scambio di commenti sugli horror :D

      Comunque crescendo starai giustamente lontana dalle schifezze :D in senso alimentare.

      A parte gli scherzi te lo consiglio: alimentazione regolare, poi mica per forza devi fare una dieta che non devi mangiare nulla...Però con la regolarità si sta meglio.

      Elimina
    2. Io a dieta non ci saprei stare. Anche se, come detto, paradossalmente mangio poche cose non riuscirei mai a limitarmi forzatamente. Non è che mangi proprio solo schifezze, anzi, in realtà mangio molto meglio di tanti altri con un menu più completo del mio (ad esempio, bevo solo acqua in ogni caso, non mangio carne grassa o affettati pieni di conservanti. Non mangio troppo salato, troppo condito, troppo fritto, e così via). È solo che sono tantissimo golosa xD

      Elimina
    3. Infatti non è una dieta :D, ma semplicemente un consiglio (soprattutto per quando passerai i trenta :D). Secondo me una persona alla tavola deve trovare i propri equilibri. Anche se io in effetti ho fatto dei sacrifici XD, via Coca Cola e altre bibite. Ne ho giovato molto. Anche se d'estate ogni tanto guardo con la lingua di fuori la fresca lattina di Coca Cola

      Elimina
    4. Si, dicevo che io non riuscirei a seguire un percorso forzato e quindi neanche a limitarmi volutamente :-D

      Comunque io le bibite soprattutto, come detto, le elimino tutte con piacere perché mi piace solo l'acqua ed assolutamente non frizzante xD
      Più di così che faccio?xD

      Elimina
  4. Qualcosa in comune l'abbiamo quindi, Max Pezzali, i film horror (a proposito com'è possibile neanche uno?), cartoni in tv e videogames (anche se playstation mai avuta), insomma non male ;)
    Comunque bello conoscere di te tante cose imbarazzanti ma pur sempre preziose :)
    p.s. cioè davvero ti han regalato un pony? da principessa proprio :D

    RispondiElimina
  5. No, per ora nessuno degli horror visti mi ha lasciato un segno profondo ^.^ mi ha disgustato come nessuno "the human centipede", mi ha incuriosito per buona parte del tempo, ma non fino alla fine, "the autopsy of NONMIRICORDOILNOME XD", ho apprezzato il genere di "The exorcism of Emily Rose" ma niente di più..niente che non mi abbia fatto dormire di notte o che mi abbia fatto esclamare "finalmente!!".

    Comunque quanto al cavallo, si. Ammetto che i miei ci hanno trattate da principesse anche se l'atteggiamento da snob non lo abbiamo mai avuto, mai, mai. Siamo cresciute sicuramente con tanti fronzoli ma mai con la convinzione che fosse tutto là o che ci fosse tutto dovuto :)

    RispondiElimina
  6. Certo che ve ne ricordate di cose!!! Io ben poche devo dire ma in generale. Fra gli anni 2000 e 2010 ero un po' più grande di te (in realtà ovviamente lo sono anche ora XD). In parte erano gli anni del liceo, ma devo dire che da lì ad oggi non sono cambiati tantissimo i miei gusti. In parte sono cresciuti e maturati ovviamente, ma in parte direi si sono ancora più semplificati! Tipo nel look, prima magari osavo (o meglio andavano di moda) maglie con stampe molto accese, ora preferisco più il neutro/spento. Ma mi rendo conto che già in quel periodo i miei gusti stavano cambiando e/o affermandosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come Pieeer, non puoi non ricordare i momenti più imbarazzanti della gioventù xD anche perché già lo sapevo che siamo quasi coetanei, quindi non puoi avere una memoria così corta xD Suuuu che se ci pensi bene anche tu avrai avuto i momenti in cui ascoltavi musica discutibile piangendo per lo stronzo di turno xD

      Comunque io quando ero più piccola anche osavo di più nel vestire, mentre ora sono più pudica forse perché allora ero pittola e non valutavo che i ragazzini potessero essere maliziosi ed invece ora ne sono certa xD

      Elimina
    2. Giuro ho rimosso XD Ho una memoria pessima! Sto pensando alla musica discutibile, ma nulla a parte i pezzi che andavano in radio anni fa! :D

      Elimina
    3. Mi hai deluso, da te mi aspettavo grandi cose xD

      Elimina
  7. Paoletta mia che ridda di interessi che pur non condividendoli tutti ( come gusti intendo) mi fanno capire quanto preziosa sei.
    Ho amato Piccole donne e Piccole donne crescono alla follia, vedendo a palla la pellicola e leggendo i libri.
    Ho avuto un cavallo mia grande passione, un Haflinger chiamta Samantha, presa da puledra e mancata alla veneranda età di 37 anni pochi anni fa
    Negata assolutamente per la tecnologia e i giochi al pc, così come i diari, che tentavo di scrivere e poi lasciavo a metà, per poi scrivere a manetta altro come tu sai.
    Che bello scoprire queste cose che non mi sento di spartire con qualche altro blogger perchè li sceglierei tutti.
    Si imparano così tante cose dalle nostre preferenze.
    Sentivo solo musica rock o classica per scelta e per dovere di danza, e restavo mummificata per la scelta degli horror...
    Amavo alla follia Steve Mc Queen e Leslie Howard ( vedi Ashley di Via col vento e ne sono rimasta fedele nel tempo.....)
    Baci speciali bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel commento ricco, ricco Nella :)
      Io il film di Piccole donne non l'ho mai visto, ero molto interessata ai libri e quando ero piccola i film non mi attiravano proprio per niente.
      Il mio cavalluccio invece si chiamava Cena (come il cognome del wrestler amatisssimo dalla folla, giusto per ricollegarmi ai miei gusti versatili di qualche commento sopra, a Riccardo), non era docilissimissimo però ci eravamo affezionate anche se in questo momento non ricordo se ebbi mai il coraggio di salirci sopra :)

      Comunque certo è molto particolare pensare che da un lato eri legata alla danza classica e dall'altro poi ti scatenavi col rock!Questo si che è essere elastici :-D
      Ti mando un grandissimo abbraccio e ti ringrazio di aver condiviso con noi i tuoi ricordi bellissimi:)

      Elimina
  8. Eh, ci vuole un bel coraggio a scrivere così tante cose di sé. Dev'esser stato un bell'excursus, una sorta di viaggio nel passato.
    Noto che l'amore per Tiziano Ferro è nato in tenera età :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziano Ferro è il mio primo amore e rimarrà per sempre nel mio cuore xD

      Elimina
  9. Mi ero perso questo post!
    Che poi la ficata è che il mio tag anni '90 ancora non parte ufficialmente ma gira già, e addirittura ora anni 2000! :)
    Insomma, da quel che racconti devi avere bene o male l'età dei miei fratelli. Il gioco del wrestling? non era troppo da maschi? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho 23 anni :)
      Il gioco del wrestling era parecchio da maschi, così come le scalate in luoghi tutt'altro che adatti a delle bimbe xD
      Ma, come detto, bisogna saper fare tutto nella vita xD

      Elimina
  10. Al di là di tutto quello che posso leggere in questo post, devo farti i miei sinceri complimenti perché, alla tua giovanissima età (nemmeno 25 anni, da ciò che scrivi), dimostri una profondità culturale e una curiosità particolare che fanno di te una persona molto interessante.
    Continua così.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^_____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Key :)
      È un bellissimo complimento quello che mi fai e ne sono onorata :) ti mando un grande abbraccio :-*

      Elimina
  11. Persino io ho scoperto qualcosa da questo tuo post, il che significa che c'è sempre da imparare anche su chi si conosce benissimo :)
    Alcune parti mi hanno fatto molto sorridere, altre invece mi hanno scaraventato nel buio più totale tipo quelle canzoni discutibili che hai linkato e che mi fanno accapponare la pelle... ^^
    E' stato divertente leggere questo post insomma, sia per le cose che già sapevo (molte, tipo la tua cavallofobia che poi non è l'unica, la germofobia sta avanzando a rapidi passi e falcate in vetta direi ^^) sia per quelle poche che ignoravo. Del resto, sentire di te, delle tue storie, della tua vita, a me non stanca mai, e qualsiasi cosa è successa prima ti ha portata qui da me, perciò... mi va bene così, e visto che non c'ero, post del genere mi aiutano a capire ancor più e ancor meglio tanti lati del mio dolci-bellissimo amore :)

    RispondiElimina

Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.